• Elevato contenuto di carbonio nel prodotto finale senza concime

    Poiché il concime tradizionale e la fermentazione rapida decompongono le sostanze organiche mediante microbi, una gran quantità di anidride carbonica (CO2) e metano (CH4) sono rilasciate durante il processo di maturazione, come risultato della dispersione massiccia di carbonio (circa 50%~60%). Al contrario, la tecnologia senza concime applica enzimi organici come catalizzatori per reagire a breve periodo, quindi non c’è dispersione di carbonio. Come risultato, il contenuto di carbonio del prodotto finale senza concime è molto superiore rispetto ai metodi di trattamento tradizionali.

  • Il rapporto C/N resta invariato dopo il trattamento

    Il rapporto C/N è un fattore molto importante nell’ambito del concime tradizionale, le persone lo usano per giudicare lo stato di maturazione dei prodotti finali, ma non si tratta di una regola generale. Ad esempio, il rapporto C/N della soia non trattata è inferiore a 20 del suo rapporto C/N, ma non è completamente essiccato. Il rapporto C/N della torba è superiore a 20, ma è un prodotto finale stabile. Inoltre, il rapporto C/N non è un fatto essenziale per costituire il fertilizzante, in quanto il contenuto di carbonio non è l’elemento che influenza la crescita delle colture. La tecnologia senza concime è in grado di sequestrare il carbonio nei prodotti finali, quindi il rapporto C/N resta lo stesso dei rifiuti originali dopo il trattamento.

  • Le emissioni di carbonio del prodotto finale senza concime sono inferiori alle altre

    Il rilascio di anidride carbonica durante la produzione del fertilizzante nella tecnologia senza concime è molto inferiore rispetto ad altri processi di trattamento (ad es. concime, fermentazione rapida). Quindi per la stessa “unità funzionale” (ad es. gli stessi valori NPK e peso) di fertilizzante, le emissioni di carbonio del fertilizzante senza concime è solo la metà di quelle di altri trattamenti. A causa del rilascio di carbonio e i problemi di dispersione di carbonio dagli altri trattamenti, il processo senza concime quindi può produrre due volte l’uscita rispetto a loro. Quindi applicando la tecnologia senza concime, non solo può produrre il fertilizzante di alta qualità per portare efficienza all’agricoltura, ma anche ridurre l’effetto serra nell’ambiente.

  • Il credito di carbonio creato dalla tecnologia senza concime può essere negoziato sul mercato

    Secondo il Meccanismo di sviluppo pulito (CDM) del Protocollo di Kyoto, i paesi industrializzati possono ottenere “credito carbonio” per investimento in progetti di riduzione delle emissioni nei paesi in via di sviluppo. In altre parole, le società dei paesi industrializzati possono predisporre dispositivi senza concime nei paesi in via di sviluppo per sostituire i metodi di trattamento originali (ad es. discariche, concime) e dopo certificazione da parte di organizzazioni terze per ottenere il credito di carbonio attraverso la riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Il credito di carbonio può essere utilizzato per compensare il rilascio di carbonio dallo stesso o commerciarlo sul mercato aperto.

    Il prezzo del credito di carbonio e le regole di commercializzazione possono essere trovati qui: http://www.carbonplace.eu/