Problemi del rilascio di carbonio dei trattamenti

Rilascio di carbonio nei processo di trattamento

I concimi tradizionali e la rapida fermentazione decompongono le sostanze organiche a causa dei microbi, quindi anidride carbonica (CO2) e metano (CH4) sono rilasciati durante il processo. Ciò comporta una perdita massiccia di carbonio nelle sostanze organiche (circa 50%~60%). È stato dimostrato che l’anidride carbonica e il metano sono i principali fattori del surriscaldamento globale, in particolar modo dell’effetto serra che deriva dal metano è di circa 300 volte superiore a quello dell’anidride carbonica.

Carbon Dioxide

Un costo latente del nostro ambiente

Attraverso la formula riportati di seguito possiamo calcolare il volume di anidride carbonica rilasciato per il trattamento di 1 tonnellata di rifiuti organici derivanti da concimi tradizionali, che risulta essere pari a 0,73 tonnellate (Formula I). Secondo il prezzo di marcato del carbonio, il costo medio è di circa USD$15 (dati tratti da European Climate Exchange 2008 http://barchart.com/detailedquote/futures/CQH09). Quindi se si utilizzano concimi tradizionali per trattare rifiuti organici, ne risulta che il costo in termini di inquinamento da anidride carbonica è di circa USD$10 per tonnellata di rifiuti trattata.

1 tonnellata di rifiuti organici x 40 % (peso del materiale solido) x 50 % (dispersione di carbonio durante il processo) = 0,73 tonnellate………(Formula I)

“W” è pari al rapporto del peso molecolare dell’anidride carbonica e del carbonio, che è di circa 3,67.

Perdita di sostanze organiche

Se i rifiuti organici sono trattati con concime tradizionale, concime meccanico, fermentazione rapida, biogas, discarica o lo smaltimento senza trattamento dipendono tutti dal processo di decomposizione dei microbi. Anche il rilascio massiccio di anidride carbonica e metano durante il processo di decomposizione è inevitabile. I gas scaricati non solo aumentano l’Effetto serra, ma causano anche la perdita di sostanze organiche, riducendo quindi il contenuto organico del suolo.

organic_header_title

Due questioni relative al processo tradizionale

  1. I concimi tradizionali fanno affidamento sull’ammucchiamento per lungo tempo di sostanze organiche, con i microbi che “decompongono” gli elementi organici e rilasciano anidride carbonica (CO2) e metano (CH4), solo finché completamente seccato i prodotti finali possono essere applicati al terreno.
  2. Tradizionalmente anche la fermentazione rapida fa affidamento sui microbi per “decomporre” le sostanze organiche e rilasciare anidride carbonica. Il processo non si completa in breve tempo, in quanto esso richiede un ammucchiamento di più di 30 giorni per l’applicazione al terreno.

Una tecnologia innovativa – Tecnologia senza concime

La composizione dei composti organici è carbonio (C), idrogeno (H), ossigeno (O), azoto (N), zolfo (S), fosforo (P), potassio (K), calcio (Ca), magnesio (Mg) ed elementi minerali. Mentre i concimi tradizionali e la rapida fermentazione decompongono le sostanze organiche mediante microbi, anidride carbonica (CO2) e metano (CH4) sono rilasciati durante il processo maturazione, come risultato della dispersione massiccia di carbonio (circa 50%~60%). Al contrario, la tecnologia senza concime applica enzimi organici come catalizzatori per “reagire”, e poiché il periodo di reazione è molto ridotto, non c’è dispersione di carbonio. Rispetto ai concimi tradizionali e alla fermentazione rapida, la tecnologia senza concime può raggiungere totalmente l’obiettivo della riduzione di anidride carbonica.

enviorcomplogo-e1395927745568

Illustrazione del sequestro del carbonio nel processo senza concime

La tecnologia senza confine è completamente in grado di effettuare il sequestro del carbonio. Poiché la tecnologia senza concime non utilizza microbi per decomporre i rifiuti ed è necessario solo un periodo di tempo molto ridotto per la reazione. Quindi non ci sono problemi di emissione di CO2, solo leggere tracce di contenuto di carbonio sono rilasciate durante il trattamento. Proprio come i gas rilasciati dagli esseri umani dopo la digestione (ad es. flatulenza), e infatti, la tecnologia senza concime è stata ispirata dallo studio del processo di digestione umana. Tuttavia, per concimi tradizionali/fermentazione rapida, circa il 50~60% del contenuto di carbonio è disperso per emissione di anidride carbonica.

La seguente figura è la composizione dei rifiuti organici secchi prima del trattamento, in cui è possibile vedere che il contenuto di carbonio è elevato e il contenuto di NPK è molto basso.

Carbon_EN_1

Le seguenti figure mostrano la composizione di rifiuti organici dopo i trattamenti tradizionali (concime, fermentazione rapida, biogas, discarica ecc.). Possiamo vedere che il contenuto di carbonio si è ridotto drasticamente e il contenuto NPK è ancora basso.

Carbon_EN_2

La seguente figura rappresenta la composizione dei rifiuti organici dopo il trattamento senza concime. Possiamo vedere che il contenuto di carbonio si è ridotto drasticamente e il contenuto NPK è ancora basso. Perché accade ciò?

Carbon_EN_4

Ciò accade perché la formula di nostra proprietà (enzimi organici additivi nutritivi) è stata aggiunta durante il processo senza concime e gli additivi nutritivi saranno regolati esattamente secondo necessità e scopi del cliente. Il prodotto finale della procedura senza concime soddisfa gli standard dei fertilizzanti di alta qualità.

Carbon_EN_5

Il prodotto finale della procedura senza concime è il miglior serbatoio di carbonio

Ora sono disponibili molte tecniche di sequestro del carbonio, ad es. comprimere e condurre l’anidride carbonica negli strati più profondi della terra. Ma nulla può essere così efficiente che utilizzare il terreno come serbatoio per mantenere il carbonio. Perché il terreno può nutrire tutti gli esseri viventi? Perché contiene sostanze organiche ricche e minerali. Poichè non c’è dispersione di carbonio durante il processo senza concime, sequestriamo il carbonio all’interno dei prodotti finali. Attraverso l’assorbimento di colture e terreno, possiamo trasferire il carbonio organico in nuova vitalità mentre si applica al terreno.

A11411_1_full

Qui prendiamo 100 (kg) di rifiuti di pollo come esempio e supponiamo che il contenuto di acqua sia l’80%.
Di seguito è riportata la tabella che elenca la differenza di composizione prima e dopo il trattamento.

Concime tradizionale:periodo di accumulo di 60 giorni.
Fermentazione rapida: trattamento di 3 giorni, seguito da un periodo di accumulo di 30 giorni.
Tecnologia senza concime: 1 ora di trattamento, 3~24 ore di essiccamento, formula 2 kg aggiunta.
Picture2

Dalla tabella precedente è possibile vedere in modo molto ovvio che la dispersione di materiale solido nel concime tradizionale o fermentazione rapida è di circa 50%~60%. Questo avviene perché i rifiuti sono decomposti dai microbi attraverso un lungo periodo di tempo e il carbonio è rilasciato nell’aria in forma di anidride carbonica. Come risultato, il prodotto riciclato mantiene solo il 15% del peso dell’immissione originale.

Al contrario, il periodo di processo della tecnologia senza concime è molto breve e senza emissioni di gas (nessuna riduzione di contenuto di carbonio). E aggiungendo l’1~2% di formula (enzimi e additivi) durante il processo, possiamo ottenere il 102% di fertilizzante umido e il 33% di fertilizzante secco separatamente. Poiché il periodo di reazione del trattamento senza concime è di solo 1 ora, è possibile trasformare i rifiuti opzionalmente in fertilizzante umido. Ciò può ridurre il periodo e il costo energetico di essiccamento. Quindi in campo agricolo, il modo più economico di applicare il fertilizzante umido al terreno proprio dopo il trattamento, e risparmiare il costo di essiccamento e di ritenzione.